Cinque attrazioni da non perdere a Cordoba

È passato più di un mese dal mio viaggio nella capitale dell’Andalusia. Sì, sto parlando di Siviglia, la città delle arance che è entrata nel mio cuore in un batter d’occhio. Cinque giorni nel sud della Spagna, che mi hanno portata ad apprezzare ancora di più questo paese ricco di tradizioni.

Sicuramente, ciò che affascina dell’Andalusia è la presenza di dettagli arabeggianti, che si amalgamano alla perfezione con l’arte occidentale ed ebraica. Cordoba è una delle città che rappresenta al meglio questo equilibrio tra culture, che racchiude bellezze uniche al mondo sia per per i nostri occhi, che per il nostro palato.

Cordoba sorge in un’ansa del Guadalquivir, offrendo ai suoi visitatori lo spettacolo dei monumenti storici e dei vicoli medioevali, dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Perciò, se vi trovate nelle sue vicinanze, non potete perdervela!

Ho dedicato una giornata alla scoperta di quella che fu la capitale dell’Impero Musulmano in Spagna e che ancora oggi conserva il fascino arabo. Questo è iò che ho visitato:

1. La Mezquita

Si tratta del simbolo della città. È la Grande Moschea, un gioiello dell’arte araba. Oggi, è una cattedrale, in cui l’architettura gotica-rinascimentale si sposa alla perfezione con quella arabo-islamica. All’interno di questa opera d’arte, ci si può perdere nel labirinto di colonne ed archi rossi e bianchi, che regalano ai visitatori uno spettacolo di luci e colori.

Le zone più affascinanti sono sicuramente il Mihrab (la nicchia che indica la direzione della Mecca), la navata della cattedrale decorata in stile rinascimentale e il Patio de los Naranjos, colorato dagli alberi d’arancio.

2. Calleja de las Flores

Calleja de las Flores si trova nella Juderia, il vecchio quartiere ebraico. È una delle zone più belle della città, caratterizzata da piccoli vicoli e dalle casette bianche.

Questa via è incantevole grazie ai suoi vasi blu e i fiori dai colori accesi, che contrastano sulle pareti scarlatte. Bisogna avere un pizzico di fortuna per non trovare grandi gruppi di turisti, che la affollano per scattare fotografie.

Il mio consiglio, è quello di visitarla nelle ore di pranzo, quando tutti sono occupati a mangiare.

3. Il Ponte Romano

Per attraversare il fiume Guadalquivir (che in arabo significa “Fiume Grande”), è necessario attraverare un ponte pedonale lungo 240. Sto parlando del ponte costruito in epoca romana, oggi Patrimonio dell’Unesco.

Passeggiare lungo il ponte sotto il sole è decisamente un piacere, ma lo spettacolo più incantevole si gusta dal lato meridionale del ponte (dove si trova la Torre di Calahorra), da cui si ammirano in lontananza la Puerta del Puente e la grandiosa Mezquita.

4. L’Alcazar de los Reyes Cristianos

L’Alcazar de los Reyes Cristianos fu residenza reale cristiana, che prese il nome dai re cattolici che la abitarono. Qui, nel 1486, Cristoforo Colombo chiese i fondi per la sua avventura verso le Americhe.

Il suo interno non è così particolare, se paragonato all’Alcazar di Siviglia o all’Alhambra di Granada, ma i suoi giardini sono deliziosi. Giochi d’acqua, statue, piante e fiori creano un piccolo angolo di paradiso, alternandosi sotto gli occhi incantati dei visitatori.

5. Il Mercado Victoria

Durante la visita della città , è anche importante concedersi una pausa, magari per assaporare qualcosa. Io sono rimasta stupita da questo mercato coperto e innovativo, che si trova lungo una delle vie principali di Cordoba: Paseo de la Victoria.

Il Mercado Victoria è un connubio di colori, sapori, profumi e delizie. Appena vi si entra, si viene tentati da qualsiasi cosa venga proposta dai piccoli bar-ristoranti: da prodotti tipici a sushi, da burrito a frullati bio, da cucina vegana a pizza. Qui non manca nulla.

Il tutto è arricchito da un’ampia terrazza con sedie e tavoli, dove potersi godere l’atmosfera di Cordoba.


Testo e fotografie di Beatrice Denna

Beatrice
Viaggiatrice. Eterna sognatrice. Ambiziosa e ottimista. Innamorata del mondo. La fotografia è la sua passione. Le piace catturare i suoi attimi di vita. Non riesce a rinunciare al buon cibo. Adora provare sapori nuovi. Ama vivere e volare.
Beatrice on FacebookBeatrice on InstagramBeatrice on Linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*