La notte di Albumazar

Le labbra odoran di sabbia,

salmastro mordente nel naso

ma gl’occhi vigili e fondi

non lasciano spazio all’inganno.

ColomboYuri1

Sciabordan sui mari pescosi

senz’altro le spiagge di Antylia

rugose e cosparse di semi,

promesse d’immani ricchezze.

ColomboYuri4

Ha in tasca bei vetri brillanti,

che bramano perle preziose,

i remi che batton le onde,

il vento che sferza la mano.

ColomboYuri3

Per lui si son schiuse le corti,

le dimore sontuose e i palazzi,

di delizie miraggi e portenti

nelle notti d’Albumasar.

ColomboYuri5

E infine ha raggiunto Cipango

i venti alle Indie l’han spinto

da tre dame cullato tra i flutti

sui fiocchi spiegati il gran segno.

ColomboYuri2

Per Cristo Maometto e Yaveh

ha solcato gli oceani scuri

seguendo i disegni dei pii cavalieri

dei nordici rudi e del mistico santo.

ColomboYuri1

Tocca quel suolo coi labbri e la fronte

veramente il coraggio qui l’ha condotto,

attraverso le notti e i temibili flutti

il suo vivido sogno ora è compiuto.

Francesco
Francesco Teruggi. Scrittore e ricercatore indipendente. Direttore delle collane "Malachite" e "Topazio" presso Giuliano Ladolfi Editore. Autore del saggio divulgativo "Il Graal e La Dea" (2012), del travel book "Deen Thaang - Il viaggiatore" (2014), dell'Ebook "Militum Christi - Templari, Cavalieri di Malta, ospitali, Madonne e sacralità antica tra novara e l'Ossola" (2014); co-autore del saggio "Mai Vivi Mai Morti". Presidente dell'Associazione Culturale triaSunt. Addetto Culturale S.O.G.IT - soccorso Ordine S. Giovanni Italia.
---
FONDATORE DI GRIOTS - STORIE SOTTO I BAOBAB
Francesco on FacebookFrancesco on GoogleFrancesco on LinkedinFrancesco on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*